+39 348 8097918 / +39 328 2515230 / +39 328 3120525info@farfalleincammino.org
Italiano  English

Prossimi eventi ed iniziative

Attività didattiche per scuole

Archeologia al Centro Didattico di Sorano a Filattiera e tante altre proposte per scuole di ogni ordine e grado, per imparare divertendosi!

Pedala e Gusta Lunigiana e 5 Terre

PEDALA in sella a fantastiche e-bike alla scoperta di paesaggi inaspettati GUSTA sapori autentici della ricca enogastronomia locale con le nostre Guide o in autonomia con il noleggio Ebikes

Ultime novità dal sito

FARFALLE IN CAMMINO

Farfalle in Cammino è un’associazione non a scopo di lucro che ha come obiettivo quello di promuovere il proprio territorio, la Lunigiana situata nel nord della Toscana, attraverso i concetti del turismo responsabile.

Scopri

E-BIKE

Farfalle in Cammino promuove il Turismo Sostenibile nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, in Lunigiana e 5 Terre partecipando a Parco Bike, progetto di mobilità sostenibile ed escursioni con biciclette a pedalata assistita.

Scopri

INIZIATIVE

Farfalle in Cammino promuove la Lunigiana attraverso numerose iniziative: Chiese e palazzi aperti, Turisti a casa nostra, conferenze ed incontri con le scuole, BikeWay, TourDay e molto altro.

Scopri

LUNIGIANA

Lunigiana, la terra di Luni, un’antica città ora scomparsa. E’ la valle del fiume Magra, che si apre come un grande anfiteatro tra gli Appennini, spiegando colline, boschi e prati abbracciati all’orizzonte dalle Apuane.

Scopri

CASTELLO DI MALGRATE

Grazie alla collaborazione con gli enti locali, Farfalle in Cammino si occupa dell’apertura di strutture di interesse turistico culturale, rendendole visitabili ai turisti e agli abitanti del territorio. Una di queste strutture è il Castello di Malgrate, animato da eventi ed iniziative.

Scopri

CENTRO DIDATTICO DI SORANO

Il Centro Didattico di Sorano è un Punto informazioni e Porta del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, gestito da Farfalle in Cammino, situato accanto alla Pieve di Sorano, luogo simbolo per tutta la Lunigiana, intitolata al protomartire Santo Stefano e collocata sulla Via Francigena.

Scopri

CALENDARIO EVENTI

gen
31
mer
Villa Dosi_visite straordinarie @ pontremoli
gen 31 @ 16:00 – 17:00

Visite guidate straordinarie alla scoperta di Villa Dosi Delfini con SIGERIC SERVIZI PER IL TURISMO, il capolavoro del Barocco a Pontremoli. Ecco le prossime date! Maggiori info QUI

Prossime date – aperture straordinarie

31 gennaio 2018, ore 16,00

10 febbraio 2018, ore 16,00

Villa Dosi Visite guidate straordinarie (durata un’ora circa).

Costo visita guidata 8 euro adulti, 5 euro bambini (6-12 anni ).

Tornano anche nel periodo invernale le visite guidate straordinarie a Villa Dosi Delfini, in occasione del Falò di San Geminiano il 31 gennaio e del Tour-Day di Carnevale il 10 febbraio.

Per tutte le visite e tour è necessaria la prenotazione entro 72 ore prima della data, i posti sono limitati! Per info e prenotazioni 331 5740114 oppure info@sigeric.it . (Non saranno ammessi partecipanti non iscritti).

feb
10
sab
E’ di nuovo Carnevale…E’ di nuovo Tourday @ pontremoli, piazza della repubblica
feb 10 – feb 11 all-day
<!--:it-->E’ di nuovo Carnevale…E’ di nuovo Tourday<!--:--> @ pontremoli, piazza della repubblica
Il Tourday[turdei] sempre di più attira partecipanti a Pontremoli (quasi 1000 nell’ultima Edizione di Ottobre 2017, in occasione del Premio Letterario Bancarella della Cucina) e diventa l’occasione di un fine settimana di arte, storia, cultura, gastronomia e divertimento in questo angolo di Toscana, la Lunigiana, tra l’Appennino e il mare delle 5 Terre. Sabato 10 Febbraio e Domenica 11 Febbraio, dalle 9 alle 20, sarà la prossima Edizione, la settima. Per un Carnevale decisamente unico! Per chi ancora non conosce la manifestazione, è d’obbligo una breve presentazione.

Si tratta di un giro enogastronomico a tappe nella tradizione della cucina pontremolese e lunigianese che si svolge nell’arco di una giornata, da cui l’unione delle due parole inglesi Tour (giro) e Day (giorno) che pronunciate insieme ricordano, come suono, la parola dialettale “Turdei” ovvero tortelli, perciò: Giro, Giornata, Buon Cibo sono le parole chiave dell’evento. In questa edizione i giorni della manifestazione saranno due, perciò ognuno potrà decidere se partecipare un solo giorno, anche solo mezza giornata o entrambi i giorni, tutto è assolutamente libero e “anarchico” e anche questo è il suo bello!

In totale quest’anno le Tappe sono 14, tutte nel centro storico di Pontremoli o nelle immediate vicinanze, da raggiungere rigorosamente a piedi ammirando, tra un piatto e l’altro, le meraviglie architettoniche del borgo, dal Medioevo al Barocco. Ci piace dire che il TourDay [turdei] è anarchico poichè ad ogni partecipante viene consegnato un dettagliato libretto, in italiano, inglese e dialetto, con la presentazione di tutte le tappe (i locali), i piatti e le bevande da degustare, la loro ubicazione. Ognuno può decidere però in libertà, il percorso da seguire, il numero di tappe da fare, il tempo da impiegare per ogni tappa. Nulla vieta di fermarsi più a lungo in una delle tappe e aggiungere al piatto del TourDay [turdei] qualche altra bontà. Un preciso regolamento spiega come partecipare e come poter ottenere i vari premi in palio, naturalmente di carattere gastronomico come i testaroli di Acqua Farina e Fantasia, le cioccolate di Andrea Stanier, il miele DOP de Il Pungiglione e i prodotti del bosco e del sottobosco de Il Castagneto della Manganella. Farà fede il libretto con apposti i timbri dei locali, che diventa esso stesso un prezioso ricordo dell’impresa portata a termine, quest’anno con un simpatico porta libretto da conservare. Come sempre a la tappa speciale de La Legatoria Artigiana animerà il Tour con scherzetti carnevaleschi.

Le Tappe sono locali storici di Pontremoli, dove si respira la vita del borgo e dove nulla è costruito a misura di evento o di turista, tutto è genuino! Dalla Pasticceria in stile liberty, al Bar tappezzato di foto dei Falò, all’Osteria con il bancone e il vino sfuso. Un incontro con la gastronomia ma soprattutto con gli osti, i cuochi, i pasticceri, i baristi che di tutto questo sono i custodi, in ambienti che hanno visto intere generazioni e hanno assistito a decenni o secoli di vita di questa nostra meravigliosa Italia di provincia.

I Piatti sono i più vari, ma tutti rigorosamente legati alla tradizione. Sono ciò che il vero pontremolese deve aver mangiato e bevuto almeno una volta e che accompagnano i ricordi dei tanti che, per necessità, vivono lontano. Dallo “Street Food” ante litteram:  il Panino con Bollito dell’Osteria San Francesco e il Lupo (con l’eredità dell’antica Osteria “Da Sauro”) che rifocillava gli abitanti delle frazioni che i giorni di mercato scendevano a Pontremoli, ai famosi Amor (il dolce pontremolese più famoso) con la China Clementi, l’elisir “made in Lunigiana” , alla Birra artigianale del “Moro”, alla Farinata che in Lunigiana, come in Liguria, ha casa, ,ai Testaroli, alla Torta d’Erbi, ai Padleti (frittelle di farina di castagna) e all’Erbadela (torta salata di cipollotti), alle Chiacchiere, immancabili dolci di Carnevale, agli affettati nostrali della mitica Salumeria Angella, al Ramaino di Pasquino Tarantola, agli aperitivi del vero pontremolese: il Bianco Oro del Bar Luciano e Lo Stordente del Bar Alvaro, tanto buoni quanto segreti nella loro ricetta. In un Giro (tour), in una giornata (day) tutti i sapori di questa sorprendente cucina di confine che di tre regioni (Emilia, Liguria e Toscana) ha preso il meglio creando una ricchezza di piatti e di produzioni (molte DOP o Presidi Slow Food) che ha pochi eguali in Italia.

 I partecipanti, quelli siete voi, e potete essere da soli, in coppia, in famiglia, in gruppo, non c’è una regola. Certo essendo il Sabato e la Domenica di Carnevale ci aspettiamo di avere, come l’anno scorso, singoli o gruppi mascherati, tanto che ci saranno premi speciali per la maschera più bella, la coreografia di gruppo migliore, il gruppo più folkloristico. Naturalmente non è un obbligo! Di indispensabili ci sono solo la curiosità, la buona forchetta e la voglia di divertirsi e stare in compagnia! Per chi ha voglia di mascherarsi un modo diverso di vivere il sabato di carnevale da terminare, magari, in una delle varie feste notturne in maschera.
Tanti infatti gli eventi collaterali organizzati da commercianti, associazioni, imprese e dal Comune di Pontremoli che renderanno indimenticabile la due giorni di Carnevale a Pontremoli, per tutti, dalla famiglia al gruppo di giovani. Insieme a Proloco Pontremoli sfilata dei carri allegorici e giochi in piazza per i bambini, al Castello del Piagnaro – Museo delle Statue Stele (ora raggiungibile con il nuovo ascensore) ingresso scontato per i partecipanti al Tourday e animazione al suo interno, Aperture Straordinarie di Villa Dosi Delfini ai Chiosi, la meraviglia del Barocco pontremolese, con Sigeric Servizi per il Turismo e il Sabato Sera Musica dal Vivo da Birreria del Moro e Dj Set al Pub The Grapes. Tanto da fare da mattina a tarda notte, davvero per tutti e per tutti i gusti! Per chi desidera pernottare, prezzi convenzionati per l’evento a Ca del Moro Resort, splendido Albergo con Centro Benessere immerso nel verde, alle porte di Pontremoli. Durante tutta la durata dell’evento sarà attivo un concorso fotografico che premierà le foto più a “tema Turdei”.

Allora non importa se sia la prima o la settima partecipazione per voi, perché questo TourDay [turdei] sarà per tutti una evoluzione rispetto al passato. E se le idee sono ancora confuse, nessun problema, basta presentarsi al TourStand in Piazza della Repubblica, a Pontremoli, Sabato 10 Febbraio o Domenica 11 Febbraio ed essere pronti a stare in compagnia! Per qualsiasi ulteriore informazione è possibile visionare il sito dedicato www.tourday.it o contattare info@farfalleincammino.org – Segreteria Farfalle 3315740114. Per tutti si richiede la pre-iscrizione gratuita da effettuare sul sito.

Nelle prossime settimane vi racconteremo con maggior dettaglio il regolamento, le tappe, i piatti.

  • Antica Pasticceria degli Svizzeri – Amor con China Clementi
  • Bar Luciano – Aperitivo Bianco Oro
  • Birreria del Moro – Birra Artigianale con tagliere
  • Trattoria Norina – Torta d’Erbi
  • Pasticceria Duomo – Chiacchiera, Amor tondo, biscòto dal Campanùn con caffè
  • Antica Trattoria “Pelliccia” – Testaroli
  • Ristorante Relais “Caveau del Teatro” – Padleti di castagna con ricotta e
  • Caffè Letterario – Affogato alle noci con miele della Lunigiana
  • Salumeria Angella – Panino con salumi nostrali (salame, coppa, spalla cotta, filetto)
  • Pizzeria Pecci – Focaccia con Farinata
  • Osteria con cucina “San Francesco e il Lupo” – Panino con Bollito
  • Gelateria Alvaro/Bar Moderno – Aperitivo Lo Stordente
  • Forno Tarantola – Ramaino (tipico panino dolce)
  • Caffè Bellotti – Formaggi e miele DOP di Lunigiana
Villa Dosi_visite straordinarie @ pontremoli
feb 10 @ 16:00 – 17:00

Visite guidate straordinarie alla scoperta di Villa Dosi Delfini con SIGERIC SERVIZI PER IL TURISMO, il capolavoro del Barocco a Pontremoli. Ecco le prossime date! Maggiori info QUI

Prossime date – aperture straordinarie

31 gennaio 2018, ore 16,00

10 febbraio 2018, ore 16,00

Villa Dosi Visite guidate straordinarie (durata un’ora circa).

Costo visita guidata 8 euro adulti, 5 euro bambini (6-12 anni ).

Tornano anche nel periodo invernale le visite guidate straordinarie a Villa Dosi Delfini, in occasione del Falò di San Geminiano il 31 gennaio e del Tour-Day di Carnevale il 10 febbraio.

Per tutte le visite e tour è necessaria la prenotazione entro 72 ore prima della data, i posti sono limitati! Per info e prenotazioni 331 5740114 oppure info@sigeric.it . (Non saranno ammessi partecipanti non iscritti).

mar
3
sab
Filattiera in Lunigiana, 5.000 anni di Storia
mar 3 @ 17:00 – 19:00
<!--:it-->Filattiera in Lunigiana, 5.000 anni di Storia<!--:--> @ Toscana | Italia

“Filattiera in Lunigiana, 5.000 anni di Storia”.  di Sandro Santini,  organizzato da Associazione Manfredo Giuliani e Farfalle in Cammino

Introduzione di Riccardo Boggi.

Patrocinio

Comune di Filattiera

Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano

Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi

Associazione Manfredo Giuliani

Associazione Amici di San Caprasio

Associazione Farfalle in Cammino

Filattiera è stata certamente la località più studiata di Lunigiana, sia dal punto di vista archeologico con Mannoni, Giannichedda e  l’ISCUM di Genova, che storico col Ferrari, Giuliani e Formentini.

Il ritrovamento di ben 7 statue stele nella pieve di Sorano e nei dintorni; la scoperta negli scavi della pieve di una “sepoltura privilegiata” posta entro una piccola chiesa absidata di 2 per 2,5 metri e di una lapide del periodo longobardo nella chiesa di San Giorgio ci permettono di proporre il ruolo politico e militare e religioso che questo paese ebbe in Antico e alto Medioevo. A ciò si aggiunga la fondata possibilità che Filattiera fosse sin dal tempo dei Bizantini la sede del Kastron Soreon, citato da Giorgio di Cipro alla fine del VI secolo e che da lei, anche nel periodo longobardo e franco, dipendessero i Fines surianenses che si estendevano da Aulla all’alta Valtaro.

La presenza dei Malaspina, eredi obertenghi costituisce un ulteriore elemento di valorizzazione storica di Filattiera che, sino a fine XII secolo è certamente la “Lunigiana”.

Ci rimaneva però la volontà di seguire i motivi storici di questa importante realtà e della sua evoluzione del tempo e di vedere quali i motivi per cui quella che era la più importante località civile e militare della Lunigiana, seconda solo a Luni, perdesse dal XIII secolo, con l’affermarsi di Pontremoli, questo importante ruolo.

Chiese e Palazzi aperti

Chiese e Palazzi Aperti è l’iniziativa che ogni anno a Luglio e Agosto apre chiese e palazzi privati solitamente chiusi al pubblico attraverso visite guidate con guide socie della nostra associazione.

Gli Stretti di Giaredo

Una delle escursioni naturalistiche più belle e uniche di Lunigiana: Gli Stretti di Giaredo, un piccolo canyon che si forma lungo il torrente Gordana

Attività amiche

Le attività amiche sul territorio che sostengono l’attività di Farfalle in Cammino e come noi credono che la Lunigiana possa essere un modello di Turismo Responsabile


Contattaci

Per qualsiasi informazione o richiesta non esitare a contattare le Farfalle in Cammino