+39 348 8097918 / +39 328 2515230 / +39 328 3120525info@farfalleincammino.org
Italiano  English

Lunigiana: una terra di parchi dell’uomo

Home / Viaggi di istruzione / Lunigiana: una terra di parchi dell’uomo

La Lunigiana, terra storicamente caratterizzata dalla sua posizione strategica su importanti vie di comunicazione, si trova oggi al centro di una serie di aree protette situate a breve distanza fra loro quali il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, Parco Regionale delle Alpi Apuane, Parco Regionale di Monte Marcello Magra e Parco Nazionale delle Cinque Terre. Sostando quindi su questo territorio si può godere di svariati panorami e raggiungere facilmente le suddette aree protette che permettono una varietà di approcci molto diversi tra loro, sia per ambienti naturali che per caratteristiche culturali, che rappresentano la varietà e ricchezza del paesaggio italiano.
La vicinanza di queste situazioni permette una grande varietà di possibili percorsi didattici volti alla conoscenza dell’ambiente e del paesaggio, anche utilizzando il treno come mezzo sostenibile di trasporto.
I parchi non rappresentano solo aree naturali protette ad alta ma sono anche “parchi dell’uomo” articolati intorno a paesaggi complessi che permettono diverse letture e approfondimenti tematici su passato, presente e futuro delle aree antropizzate.

ITINERARI CON PULLMAN PRIVATO
Dalla Preistoria alla Linea Gotica: storia ed evoluzione del paesaggio
(2gg/1nt – Pernottamento in foresteria del Castello, pranzi al sacco, cene in ristoranti convenzionati)
1° giorno
Arrivo e accoglienza nella cittadina di Pontremoli. Sistemazione bagagli presso la Foresteria del Castello del Piagnaro.
Visita guidata alla cittadina e al Museo delle Statue Stele per conoscere la storia di questo territorio partendo dai suoi antenati di pietra, attraverso il Medioevo, fino al fiorente periodo Barocco.

2° giorno
Escursione giornaliera al Parco Regionale delle Alpi Apuane per conoscere le sue emergenze naturali, l’evoluzione del paesaggio segnato e trasformato dal lavoro dell’uomo nelle cave di marmo e la storia recente legata alla Linea Gotica che attraversava questi monti.

Viaggio tra la storia, natura e tradizioni di due Parchi
(3gg/2nt – Pernottamento, pranzi al sacco e cene presso l’Agriturismo Montagna Verde ad Apella, porta del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano)
1° giorno
Arrivo e accoglienza all’agriturismo. Visita guidata all’azienda agricola produttrice di miele e farina di castagna DOP e al suo BioParco.
Escursione al Borgo di Tavernelle e di Taponecco, per conoscere la storia, ruralità e tradizioni dell’Appennino e della Lunigiana.
2° giorno
Escursione al Parco Regionale delle Alpi Apuane per conoscere le sue emergenze naturali, l’evoluzione del paesaggio segnato e trasformato dal lavoro dell’uomo nelle cave di marmo e la storia recente legata alla Linea Gotica che attraversava questi monti.
3°giorno
Escursione tra borghi, pievi romaniche e castelli verso nel territorio del Parco Nazionale dell’ Appennino Tosco-Emiliano.

ITINERARI IN TRENO
C’è anche la possibilità di visitare la Lunigiana in maniera “sostenibile” utilizzando il treno o mezzi locali per spostarsi e visitare i vari punti di interesse. Ecco due esempi.

Pontremoli e la Via Francigena: una porta sulla storia
(2gg/1nt – Pernottamento presso foresteria del Piagnaro, pranzi al sacco e cene in ristoranti convenzionati)
Porta della Via Francigena in Toscana, Montelungo, poco sotto il Passo della Cisa, ha visto più di mille anni fa il passaggio di Sigerico e oggi ancora i pellegrini moderni che scendono nella verde Valdantena per giungere sino a Pontremoli e scoprire i significati simbolici del Labirinto qui conservato.
Pontremoli, cittadina ricca di fascino e di storia, accoglie le scolaresche al Castello del Piagnaro, sede del Museo delle Statue Stele, ed è facilmente raggiungibile con il treno sulla linea Parma-La Spezia.

1° giorno
Arrivo, accoglienza e visita guidata alla cittadina di Pontremoli e al museo delle Statue Stele.

2° giorno
Escursione sulla Via Francigena in un tratto del percorso tra Passo della Cisa e Pontremoli. (Pranzo al sacco).

La Val di Magra tra storia, natura e paesaggio
(2gg/1nt – Pernottamento presso foresteria del Piagnaro, pranzi al sacco e cene in ristoranti convenzionati)

La Val di Magra e la Lunigiana offrono la possibilità di proposte didattiche volte alla conoscenza di un territorio ricco e complesso, con un paesaggio che permette di evidenziare diverse problematiche legate al rapporto uomo-ambiente e a suoi possibili sviluppi.

1° giorno
Arrivo col treno a Filattiera, visita della Pieve Romanica di Sorano e del borgo medioevale. Pranzo al sacco nell’area protetta del Fiume Magra (ANPIL). Spostamento col treno a Pontremoli per pernottamento presso la del Castello del Piagnaro. Visita al Museo delle Statue Stele.

2° giorno
Spostamento in treno a Villafranca. Visita al Museo Etnografico della Lunigiana per comprendere la cultura contadina e le tradizioni di questa terra.
Escursione a piedi fino al borgo bizantino di Filetto e pranzo al sacco nella Selva di Filetto, bosco di castagni centenari dove state ritrovate alcune statue stele. Nel pomeriggio spostamento a piedi al castello di Malgrate, per scoprire la storia, tradizioni e ruralità.

*Gli itinerari proposti sono a titolo di esempio. E’ possibile modificare o integrare il programma con altre visite o attività oppure costruire altri percorsi “ad hoc” su vostra richiesta, includendo le emergenze storico, culturali, architettoniche e naturali di cui questo territorio è ricco.
Per maggiori info: Simona 338 5238983 – Franco 340 9117429 – info@farfalleincammino.org

Recommended Posts
Contattaci

Per qualsiasi informazione o richiesta non esitare a contattare le Farfalle in Cammino